motore di ricerca

HOME » Struttura | Emergenza COVID-19

ultima modifica: 27/03/2020

CONTENIMENTO E GESTIONE DELL EMERGENZA SANITARIA - CORONAVIRUS

26/03- Nuovo Modulo per autodichiarazione per spostamenti sul territorio (disponibile anche sul sito del Ministero dell'Interno) - Clicca per scaricare .

 

16/03- Comunicato del sindaco Nr.3 del 16 Marzo, AGGIORNAMENTO SULLA SITUAZIONE DEL CORONAVIRUS A SAN BONIFACIO

Cari concittadine e concittadini,
come vi ho già segnalato ieri, anche a San Bonifacio abbiamo persone contagiate da Coronavirus attualmente a casa in quarantena fiduciaria.
Ci sono inoltre alcuni operatori sanitari che lavorano presso l'ospedale Fracastoro, con tampone positivo e, purtroppo, il loro numero è in aumento.
Il reparto appositamente dedicato agli infettati presso l'ospedale oggi conta già numerosi pazienti, anche questi in aumento.
Tutte le istituzioni sono al massimo livello di allerta nel gestire le varie situazioni ed emergenze che ci sono in questo difficile periodo, per cui faccio un ennesimo appello a tutti i cittadini: RESTATE A CASA!
Non è una questione di limitare la libertà delle persone, ma una questione di TUTELA DELLA SALUTE, che deve coinvolgere tutti noi.
Non devono assolutamente crearsi situazioni di affollamento, anche in luoghi pubblici all'aperto, ad esempio sulle piste ciclopedonali e aree verdi, come in questo giorni si è verificato.
Nella giornata di ieri domenica 15 marzo i Carabinieri hanno già emesso le prime sanzioni per comportamenti contrari al decreto.
Per limitare ulteriormente la possibilità di affollamento o semplici incontri non rispettosi della distanza di almeno un metro, tutti noi Sindaci della provincia di Verona siamo stati costretti ad emettere un ulteriore ordinanza (testo allegato), con efficacia immediata valida fino al 25 marzo 2020, che prevede principalmente:
-di consentire la circolazione sulle piste ciclabili solo ed esclusivamente per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessita';
-di vietare la circolazione dei pedoni su tutte le piste ciclopedonali, nelle aree verdi libere;
-di vietare di sedersi sulle panchine.
Per la violazione del presente provvedimento, ai sensi dell'art. 7-bis del D.Lgs 267/2000 Tuel, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 25 Euro a 500 Euro.
Non prendiamo alla leggera le indicazioni del decreto, ne va della nostra stessa salute!
Vi avviso ancora che in questi giorni verrà effettuato un lavaggio straordinario di strade e marciapiedi che ha visto l'immediata collaborazione della Coldiretti, tramite i nostri agricoltori locali, che si sono subito messi a disposizione con i loro atomizzatori.
Ognuno faccia la sua parte.
Il Sindaco
Giampaolo Provoli

 

15/03- Comunicato del sindaco Nr.2 del 15 Marzo, AGGIORNAMENTO SULLA SITUAZIONE DEL CORONAVIRUS A SAN BONIFACIO

Cari concittadine e concittadini,
sono in contatto più volte al giorno con le autorità sanitarie competenti per avere aggiornamenti in merito alla situazione del nostro Ospedale Fracastoro e dei nostri concittadini sambonifacesi attualmente positivi al Coronavirus.
Il dato è invariato, ad oggi sono sempre 5, gli stessi comunicati ieri, a casa in quarantena fiduciaria.
Purtroppo però alcuni operatori sanitari che lavorano presso il nostro ospedale sono risultati positivi al Coronavirus. Non sono di San Bonifacio, e sono stati messi subito in quarantena fiduciaria presso il loro domicilio.
Il protocollo sanitario si è già messo in azione.
Continuiamo tutti a mantenere alta l'attenzione sui nostri comportamenti e a rispettare le regole, sono le uniche azioni che possiamo fare per contenere l'espansione del contagio, che non risparmia nessuno.
Restiamo a casa.
Ricordo inoltre che SOLO UN COMPONENTE per nucleo famigliare può recarsi a fare la spesa e che deve essere sempre mantenuta la distanza di sicurezza dalle altre persone. A tal proposito è stato attivato un servizio gratuito di consegna di prodotti alimentari di primaria necessità rivolto a persone fragili, anziani soli o soggetti con patologie croniche.
Divulgate il numero di telefono a chi sapete potrebbe averne bisogno: 045\6132750 (dalle ore 9 alle ore 12).
Il Sindaco
Giampaolo Provoli

 

14/03- Comunicato del sindaco Nr.1 del 14 Marzo, AGGIORNAMENTO SULLA SITUAZIONE DEL CORONAVIRUS A SAN BONIFACIO

Cari concittadine e concittadini,
dalle informazioni che ho ricevuto dalle autorità competenti comunico che purtroppo anche nel nostro ospedale Fracastoro ci sono i primi 2 ricoverati per Coronavirus presso il reparto opportunamente predisposto ed isolato dalle autorità sanitarie. Non sono cittadini di San Bonifacio.
Due giorni fa c'è stato il primo caso di tampone positivo eseguito presso il nostro ospedale, ma si riferisce ad un cittadino domiciliato a Belfiore, residente ad Arcole, come prontamente comunicato dal Sindaco del comune.
Vi devo invece comunicare che abbiamo i primi 5 contagiati, cittadini di San Bonifacio, a casa in quarantena fiduciaria, presi in carico dalle strutture sanitarie di Verona, il cui tampone non è stato eseguito nel nostro ospedale.
Si tratta di 2 nuclei famigliari distinti.
Il protocollo sanitario ormai ampiamente collaudato, prevede che il servizio della struttura sanitaria di Verona svolga tutte le indagini relativamente ai contatti avuti con il cittadino infetto e sia la stessa a chiamare e prendere in carico le eventuali ulteriori persone.
Ancora una volta vi invito tutti a rispettare le regole, a rimanere a casa, consapevoli che tutte le istituzioni sono in campo.
Il Sindaco
Giampaolo Provoli

 

12/03- COMUNICAZIONE DEL SINDACO A SEGUITO DPCM 11 marzo 2020 - Clicca per scaricare il testo

Cari concittadine e concittadini,
vi allego qui  di seguito l’ultima disposizione del Presidente del Consiglio dei Ministri datata 11 marzo 2020, efficace dal 12 fino a 25 marzo 2020.
Vengono adottate ulteriori misure in materia di contenimento della diffusione del Coronavirus valide su tutto il territorio nazionale. Vi prego di leggere con attenzione l’Art.1  relativo alle nuove attività sospese, i servizi garantiti e le raccomandazioni per le attività produttive e professionali che rimangono aperte.
Gli allegati 1 e 2 riportano rispettivamente gli esercizi di commercio al dettaglio e i servizi alla persona che possono rimanere aperti.
Il Sindaco
Giampaolo Provoli

 

11/03- Ordinanza n.29 / 2020 - PROVVEDIMENTI PER IL CONTRASTO ALLA DIFFUSIONE DEL CORONAVIRUS: CHIUSURA PARCHI, AREE VERDI E CIMITERI

 

11/03- !#IORESTOACASA - DOMANDE FREQUENTI SULLE MISURE ADOTTATE DAL GOVERNO!

Postiamo qui di seguito il link alla pagina della Presidenza del Consiglio dei Ministri con le domande frequenti sulle misure adottate dal Governo che vi invitiamo a leggere in caso di dubbi.

Dopo una precisazione emersa durante la conferenza con i Sindaci: pizzerie e attività similari dopo le ore 18 potranno effettuare il SOLO SERVIZIO A DOMICILIO. Dovranno pertanto essere chiuse al pubblico, anche per il servizio d'asporto.

#sanbonifacio #coronavirus #faq

 

 

http://www.governo.it/it/articolo/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti-sulle-misure-adottate-dal-governo/14278

10/03- SPECIFICHE A SEGUITO DEL DPCM 9 marzo 2020!

A seguito del Dpcm 9 marzo 2020, anche per tutte le province venete come su tutto il territorio nazionale, fino al 3 aprile, saranno in vigore le seguenti regole che sono state condivise fino ad ora con i Sindaci della provincia. Ogni altra diversa interpretazione dagli organi deputati sarà immediatamente pubblicata appena possibile.

 

SUI MOVIMENTI delle PERSONE il principio generale è che GLI SPOSTAMENTI SONO DA EVITARE e sono ammessi SOLO ed ESCLUSIVAMENTE:
-PER COMPROVATE RAGIONI DI LAVORO: attenetevi al tragitto casa-lavoro e siate pronti in caso di controllo a spiegare le ragioni del vostro spostamento tramite la compilazione del modulo di autocertificazione allegato;
-PER NECESSITÀ: ad esempio per fare la spesa o per l'acquisto di medicinali;
-PER RAGIONI SANITARIE: muovetevi solo per questioni sanitarie diverse dal sospetto Coronavirus, quindi assolutamente NON? in caso di SINTOMI INFLUENZALI o per soggetti già sottoposti a QUARANTENA. In questi casi chiamate il medico di famiglia, il n. 800 46 23 40, oppure il n. 800 93 66 66 oppure il n. 1500 o in casi di urgenza il 112 o il 118
MERCI E GENERI ALIMENTARI circolano liberamente: non ci sono quindi rischi di carenza per approvvigionamenti o generi di necessità.

-Sulle ATTIVITÀ:
x STOP a tutte le ATTIVITÀ SPORTIVE;
x STOP ad attività di palestre, impianti e centri sportivi, piscine, centri natatori e centri benessere, centri termali, sociali, ricreativi e culturali. Sono COMPRESI anche i circoli ricreativi e privati;
! ESTETISTI e PARRUCCHIERI: solo in forma individuale e con uso di mascherina e guanti;
! FISIOTERAPISTI: purché con rapporto 1/1 e con uso di mascherina e guanti;
x STOP per OGNI MANIFESTAZIONE sia in luogo pubblico, privato o aperto al pubblico;
x CHIUSURA per i locali come teatri, cinema, discoteche, sale scommesse, pub, scuole di ballo e locali di pubblico spettacolo in genere;
x STOP ad ogni CERIMONIA, civile o religiosa, compresi i funerali;
! Luoghi di culto aperti, ad esempio chiese (senza cerimonie) a condizione di garantire il rispetto delle distanze;
x STOP per MUSEI e altri LUOGHI DELLA CULTURA;
x STOP per ESAMI E CONCORSI, compresi esami per la patente;
! BAR e RISTORANTI tra le 6.00 e le 18.00 MA a CONDIZIONE del RISPETTO DELLE DISTANZE DI SICUREZZA. In caso di violazione viene disposta la SOSPENSIONE dell'ATTIVITÀ;
x BAR e RISTORANTI tra le 18.00 e le 6.00;
x Asporto o consegna a domicilio tra le 18.00 e le 6.00, anche nel weekend;
x STOP nei WEEKEND a STRUTTURE DI VENDITA medio/grandi e CENTRI COMMERCIALI;
! GENERI ALIMENTARI, FARMACIE E PARA FARMACIE anche nel weekend;
! NEGOZI, a CONDIZIONE DEL RISPETTO DELLE DISTANZE DI SICUREZZA;
! MERCATI nei GIORNI INFRASETTIMANALI;
x MERCATI nel WEEKEND;
x SERVIZI EDUCATIVI INFANZIA, ATTIVITÀ DIDATTICHE E UNIVERSITÀ SOSPESE FINO AL 3 APRILE;

 

UN INVITO A TUTTI I CITTADINI:
-Rispettiamo le prescrizioni, non è un gioco!
-Evitiamo assembramenti di persone anche nei luoghi pubblici.
-Adottiamo i comportamenti individuali di protezione (lavaggio mani, distanze dagli altri ecc..).
-Limitiamo tutti gli spostamenti allo stretto necessario e solo nei casi espressamente previsti.
-Per acquisti prediligiamo i negozi all'interno del nostro Comune.
-Affidiamoci SOLO a canali di informazione UFFICIALI

 

10/03- Comunciato del Sindaco sui mercati rionali - Clicca per scaricare

 

09/03- CONTROLLI AREE A CONTENIMENTO RAFFORZATO (zone rosse) - MODULO DA SCARICARE

Pubblichiamo qui  la direttiva inviata ai Prefetti per l'attuazione dei controlli nelle "aree a contenimento rafforzato" e la relativa dichiarazione da compilare per viaggi (da-per-all'interno delle stesse) che devono essere esclusivamente determinati da:
- comprovate esigenze lavorative;
- situazioni di necessità;
- motivi di salute;
- rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
Sono previste sanzioni e conseguenze penali per chi dichiara il falso o non ottempera a quanto previsto.

 

08/03- Comunicato dal Sindaco sul DPCM dell'8 Marzo.

Care concittadine e concittadini,

vengo a pubblicare il nuovo decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri  che vede escluse dalla zona rossa le province di VERONA e di VICENZA, quale cuscinetto tra la zona rossa della Regione Lombardia e le province di Padova, Venezia e Treviso.

Invito ancora una volta TUTTI i cittadini ad applicare e a mettere in pratica nel comportamento quotidiano le oramai note misure anti contagio.
In questi momenti è necessario fare appello al senso civico dei cittadini a titolo cautelare, per non mettere a repentaglio la salute di se stessi e di altri, che potrebbero essere a rischio a causa di comportamenti superficiali e non corretti.

Il nuovo decreto non cambia molto nelle disposizioni già in essere, per il nostro territorio, anche se sottolinea ed inasprisce le proibizioni relative a pub, scuole di ballo, sale giochi, discoteche e loro assimilati (Art. 2 punto C).

Per quel che riguarda le attività di ristorazione e bar, si rammenta la necessità di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di 1 mt, con eventuali accessi contingentati (Art. 2 punto E).
Faccio perciò appello al senso di responsabilità dei titolari, pur comprendendo le difficoltà economiche a cui vanno incontro, di far rispettare le disposizioni di contingentamento delle entrate nei propri locali.
In particolare alcuni esercizi di San Bonifacio, frequentati  in tarda sera da pubblico giovane, devono essere più attenti al loro comportamento non sottovalutando i rischi dell'emergenza. Il Prefetto ha infatti invitato le Forze dell'Ordine ad un più assiduo controllo.

Metto ancora in evidenza, per quanto riguarda il nostro Ospedale Fracastoro, di rispettare le indicazioni date dai responsabili (Art. 2 punto P) e cioè di non sostare nelle sale d'aspetto, nel Pronto Soccorso, come pure di uscire dalla struttura dopo aver accompagnato un paziente.

Permane sempre attiva la limitazione alla visita da parte dei parenti degli ospiti presso la nostra Casa di Riposo: l'entrata è consentita in particolari casi e secondo le disposizioni dei responsabili della struttura.

Sicuramente nessuno di noi immaginava che i propri comportamenti e abitudini sarebbero stati modificati così profondamente, tanto da limitare la libertà personale, però ricordo che, ad oggi, non ci sono casi di contagio tra i cittadini di San Bonifacio e nemmeno al nostro Ospedale Fracastoro. Il principio di precauzione ha la priorità su tutto, per il bene di tutti noi ed in particolare dei bambini e degli anziani.

Il bel tempo di questo fine settimana comunque sembra invitarci tutti a passare qualche ora all'aperto e a fare qualche passeggiate, sicuramente farà bene al nostro fisico, ma anche alla nostra mente! Facciamo solo attenzione ad evitare momenti di aggregazione.

Concludo segnalando che se ci sono delle persone anziane con particolari disagi di telefonale ai normali numeri di emergenza, ma anche di contattare il Centralino del Comune, durante i giorni feriali, al seguente numero: 045_6132611.

Il Sindaco
Giampaolo Provoli

 

05/03- Comunicato del Sindaco a seguito del DPCM DEL 04.03.2020

Cari concittadine e concittadini,
le misure prese dalle autorità competenti, in materia di contenimento alla diffusione del #coronavirus, impongono restrizioni ancora per qualche settimana ed inoltre sono state estese a tutto il territorio italiano.

In particolare vengono sospese le attività educative e didattiche di tutte le Scuola di ogni ordine e grado sia pubbliche che paritarie, fino al 15.03.2020.

Sottolineo inoltre le maggiori restrizioni legate alle attività sportive dove viene tassativamente evidenziata la necessità di applicare il DROPLET, cioè di mantenere una distanza minima di almeno 1 mt tra le persone, anche all'interno della pratica sportiva, fino al 03.04.2020.
Vengono inoltre responsabilizzate le società e i dirigenti, per quel che riguarda lo stato di salute del praticante.

Anche l'uso di Sale Civiche o associative è sconsigliato o comunque interdetto se non viene garantito il principio del DROPLET.

Permangono le restrizioni relative agli accessi alla nostra Casa di Riposo dove la frequenza è limitata ad una persona per ospite e solo in particolari situazioni, così come per quel che riguarda il nostro Ospedale Fracastoro dove le visite sono regolamentate da disposizioni interne, a cui vi invito ad attenervi.

Gli uffici comunali, le Poste, gli uffici pubblici in genere sono aperti per garantire le normali attività; l'accesso sarà regolamentato per garantire il benessere dell'utente e dell'operatore.

Desidero ancora invitare le persone anziane ad osservare scrupolosamente le indicazioni del DPCM, in particolare di evitare i luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza, e comunque di uscire dalla propria abitazione solo nei casi di stretta necessità.

 

 

Risultato
  • 3
(11 valutazioni)


Comune di
San Bonifacio
Indirizzo: Piazza Costituzione, 4 - 37047 San Bonifacio (VR)
Telefono: 045 6132611 Fax: 045-6101401
Posta Elettronica Certificata: sanbonifacio.vr@cert.ip-veneto.net
C.F./P.Iva: 00220240238
IBAN: IT35S0200859752000003467617
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa srl © 2012